Cartomanzia: un fenomeno storico ma ancora al passo con i tempi
Agenda Digitale

Cartomanzia: un fenomeno storico ma ancora al passo con i tempi

 

Che la cartomanzia fosse uno dei settori più gettonati degli ultimi anni non vi era alcun dubbio ma non tutti sanno che in realtà il fenomeno della lettura delle carte affonda le sue radici in tempi antichi. Nel Medioevo le carte da gioco sono state occasionalmente usate a scopo divinatorio, ma in modo differente dall’uso nella cartomanzia moderna, poiché non assegnavano alle carte alcun significato ma si limitavano ad utilizzarle come strumento di scelta casuale. Presente con sistemi molto diversi rispetto a quelli attuali in Italia ed in Germania già nel corso del XV secolo, la cartomanzia così come la conosciamo oggi prende piede nella Parigi del 1700 quando, nei sobborghi della città, l’esoterista Etteilla iniziò la sua attività ottenendo in tempi brevi grandi consensi in tutto il Paese.

E’ sempre più evidente, poi, come la Cartomanzia susciti sempre molto interesse, essendo un arte molto antica a cui ci si affida per diversi quesiti, dai dubbi che riguardano la vita sentimentale, alle problematiche sul lavoro, sulla salute, sulla vita di tutti i giorni.

E ancora per ricercare la risposta ad un dubbio che ti attanaglia da tempo, per consultare le stelle sulla fortuna, le carte sono in grado di rispondere ad ogni quesito

Seguendo il motto “come sopra, così sotto”, che fa riferimento all’idea che l’Universo abbia dei piani ben precisi per chi vive la realtà terrena, i cartomanti sono riusciti nei secoli ad affascinare un numero crescente di persone bisognose di risposte, conferme e consigli semplicemente leggendo loro le carte.

Bloccati spesso in un’impasse difficile da sopportare, a rivolgersi ai cartomanti sono spesso giovani pieni di dubbi amorosi ma anche quarantenni e cinquantenni in ansia per il lavoro o per i figli. Il pubblico che si affida ai cartomanti è insomma ancora oggi estremamente variegato ma mantiene vivo un giro d’affari a sei zeri che ogni anno continua la sua incredibile ascesa.

Si stima che nel mondo siano infatti ben 13 milioni le persone che rivolgono la loro attenzione al mondo dell’occulto per ricevere risposte risolutive a dubbi e problemi che attanagliano le loro esistenze. Dalle questioni relative al denaro a quelle riguardanti il successo e la fortuna, fino ai dubbi che investono la sfera sentimentale con i tarocchi dell’amore. In barba ad ogni possibile crisi, un numero di seguaci così alto ha fatto registrare nella sola Italia un business annuo di ben 6,5 miliardi di euro, numeri da capogiro che hanno reso, di fatto, il settore della cartomanzia uno dei più floridi nonostante le poco confortanti notizie che continuano ad arrivare relativamente alla situazione economica nazionale.

 

Post Comment