Governo e Pubblica Amministrazione Innovazione

Assicurazione auto: dal 1 giugno scomparirà l’attestato di rischio cartaceo

 
C’è ancora tempo per la scomparsa del classico tagliando assicurativo dal parabrezza delle automobili, scomparsa che avrà luogo infatti solo nel mese di ottobre. Sono all’orizzonte però anche altri cambiamenti come la scomparsa ad esempio dell’attestato di rischio in formato cartaceo. A partire dal 1 giugno 2015 infatti questo documento che tiene traccia del numero di incidenti commessi e della classe universale sarà disponibile solo ed esclusivamente online. A dare la notizia ufficiale di questo cambiamento è l’Ivass, l’istituto cioè per la vigilanza sulle assicurazioni. 
 
Si tratta di un cambiamento davvero molto importante, di un primo passo in avanti verso la dematerializzazione dei documenti del settore assicurativo. Avere meno documenti materiali significa rendere molto più snello un settore che oggi invece vede una burocrazia davvero molto complessa. Grazie all’attestato di rischio in formato web le comunicazioni tra la compagnia assicurativa e i suoi clienti diventeranno inoltre molto più veloci.
 
Non solo, sarà in questo modo possibile anche eliminare alla radice il problema delle frodi alle compagnie di assicurazioni. Questo è un dettaglio assolutamente da non sottovalutare in quanto le frodi alle assicurazioni sono purtroppo ancora oggi molto numerose in Italia, problema questo che sta alla base dell’aumento spropositato del costo delle polizze. Il nuovo attestato prende il nome di attestato dinamico e sarà registrato direttamente in un’apposita banca dati. La banca dati sarà gestita direttamente dall’Ania e sarà controllata dall’Ivass. 
 
Grazie a questa novità cambieranno anche le modalità di passaggio da una compagnia assicurativa all’altra. Sino ad oggi questo passaggio era piuttosto complesso. La compagnia assicurativa uscente aveva infatti l’obbligo di depositare questo documento in un’apposita banca dati e allo stesso tempo doveva necessariamente anche inviarlo in formato cartaceo al suo cliente in modo che potesse disporne per accendere una nuova polizza assicurativa.
 
Il cliente infatti doveva presentare l’attestato alla compagnia prescelta. Oggi invece tutto questo iter viene completamente cancellato. Nessuno, né le compagnie né i clienti assicurati, avranno un documento cartaceo perché i dati potranno essere consultati da tutti direttamente online. La compagnia uscente infatti metterà l’attestato a disposizione dei clienti attraverso una sezione riservata del suo sito internet oppure, su richiesta, sui social network, sulle applicazioni, su Whatsapp. La compagnia inserirà il documento su una banca dati comune disponibile online che la nuova compagnia può consultare senza più alcuna difficoltà.
 
E per coloro che non hanno dimestichezza con il web? Le compagnie assicurative hanno messo in conto anche questo, consapevoli infatti che molte persone, magari anziane, non sanno come muoversi online. Le compagnie infatti devono garantire per legge la possibilità di ottenere la stampa dell’attestato di rischio in formato cartaceo, documento che dovrà però essere richiesto e ritirato direttamente presso la compagnia e che non potrà però essere ricevuto per posta.

Post Comment