In Evidenza

Visita guidata Cenacolo: un tuffo nel passato

{CAPTION}

 

Dipinto nell’arco temporale che va dal 1494 al 1497, il Cenacolo Vinciano fu commissionato per volere di Ludovico Sforza, detto il Moro. Il più famoso dipinto di Leonardo Da Vinci è ubicato nel Refettorio del convento di Santa Maria delle Grazie a Milano.
A livello tecnico di pittura, l’opera rappresenta una vera e propria innovazione. Leonardo, infatti, pur trattandosi di pittura su muro, non ha optato per la classica tecnica dell’affresco, la cui resistenza e tenuta sono maggiori. L’affresco prevede una rapida stesura del colore sull’intonaco ancora fresco; l’idea di Leonardo è stata quella di sperimentare gli interventi relativi al colore anche sull’intonaco asciutto, così da procedere a più step e riprese sull’opera stessa. Grazie a questo metodo innovativo,
Leonardo si assicurò la massima cura e attenzione a ogni minimo dettaglio e particolare.
Il tempo, purtroppo, non ha premiato la scelta di Leonardo, e l’affresco dell’Ultima Cena a causa del deterioramento, ha dovuto subire svariati restauri volti al salvataggio del capolavoro vinciano.

La visita guidata Cenacolo prevede la prenotazione obbligatoria, ma lo spettacolo che l’affresco regala a tutti i visitatori è assolutamente indimenticabile. Da vedere almeno una volta nella vita.
La professionalità delle guide è garantita, e avrete la possibilità di discutere e scoprire aneddoti legati al dipinto non da tutti conosciuti. Alcuni anche legati alla realizzazione dello stesso affresco.
Si narra, infatti, che date le tempistiche di realizzazione molto lunghe, il Duca di Milano avesse mosso delle rimostranze al grande Leonardo Da Vinci, il quale decide di rappresentare Giuda con il viso dello stesso Ludovico Sforza, detto il
Moro.

Le visite guidate Cenacolo sono garanzia di professionalità e conoscenza, e consentono di meglio comprendere gli aspetti fondamentali che stanno dietro all’affresco dell’Ultima Cena. Inoltre, i percorsi guidati sono pensati per dare l’opportunità di visitare e conoscere anche la meravigliosa Basilica di Santa Maria delle Grazie, al cui progetto contribuì uno dei maggiori artisti del Rinascimento, Donato “Donnino” di Angelo di Pascuccio, meglio conosciuto come il Bramante.
Il complesso della Chiesa e Convento Domenicano di Santa Maria delle Grazie a Milano sono stati riconosciuti dall’UNESCO “Patrimonio dell’umanità” grazie anche alla presenza de l’Ultima Cena di Leonardo Da Vinci: un vero e proprio capolavoro che merita una visita guidata Cenacolo volta a riconoscere il valore dell’opera stessa riconosciuto a livello mondiale.
La stupenda Basilica di Santa Maria delle Grazie, nato come convento domenicano, per volere di Ludovico il Moro divenne la
chiesa ufficiale della famiglia Sforza, con tanto di passaggio segreto che portava direttamente al castello.

È fortemente consigliabile prenotare con largo anticipo le visite guidate Cenacolo al fine di non rischiare di non poter accedere ad ammirare il più famoso e importante affresco del grande Leonardo Da Vinci. L’acquisto dei biglietti può essere finalizzato direttamente on-line o presso i punti turistici della città dedicati a questa tipologia di visite.
Un gita fuori porta in quel di Milano è certamente l’occasione giusta per ammirare e scoprire opere d’arte di inestimabile valore storico, artistico e culturale. Non perdete l’occasione e affrettatevi a prenotare!