In Evidenza

Portablocco: non un comune accessorio

 

Sarà anche vero che l’abito non fa il monaco, ma nell’impressione che si dà agli altri gli accessori possono fare la differenza. Un accessorio forse un po’ troppo sottovalutato è il portablocco: sembra un semplice raccoglitore per fogli e documenti, ma in realtà può rivelarsi un fedele compagno di studio e di lavoro.

Di che si tratta?

Le cartelle portablocco si presentano nelle forme più disparate, dal semplice piano d’appoggio con pinza per tenere fermi i fogli, a veri e propri capolavori di design, accessoriati e personalizzati, adatti ad ogni tipo di esigenza. E, di conseguenza, anche i loro prezzi sono estremamente variabili. Ne esistono, infatti, per ogni personalità: in plastica, estremamente economiche, per chi ha bisogno solo di prendere qualche appunto, come gli studenti durante le lezioni; oppure modelli eleganti, in pelle o ecopelle, con tasche di diverse dimensioni per raccogliere altri tipi di oggetti, come le carte di credito e i CD. Ci sono portablocco dai colori vivi ed eccentrici e altri più neutri, color beige, nero o marrone. In più, possono essere semplici sottobraccio o avere maniglie di diverso tipo; essere apribili come un quaderno, oppure dotati di cerniera. Alcuni sembrano delle autentiche valigette. In ogni caso, sono generalmente accessori monocromatici, a tinta unita. Inoltre, alcuni portablocco sono dotati di calcolatrice, portapenne, fodero per tablet o quaderno ad anelli estraibile.
Insomma, qualunque sia la vostra professione, la cartella portablocco può essere un ottimo strumento, bello, utile, professionale e poco ingombrante.

Come scegliere il miglio modello?

Questo non vuol dire che una cartella portablocco valga l’altra, anzi è importante che la si consideri un accessorio a tutti gli effetti e quindi scegliere il prodotto migliore per l’uso a cui è destinato, per la qualità di cui si necessita e in base al tipo di persona che lo utilizza. E per quanto riguarda quest’ultimo aspetto non si può non tener conto dell’impressione che hanno gli altri, per così dire, a colpo d’occhio.
Una cartella portablocco in plastica colorata potrebbe, ad esempio, dare una cattiva impressione se adoperata da uno specialista, perché associata ad un’immagine di scarsa serietà. Al contrario, un giovane studente che ne porti sotto al braccio una in vera pelle, elegante e visibilmente costosa, potrebbe essere visto dai suoi compagni come una persona troppo sopra le righe o addirittura snob.
In definitiva, nell’atto di acquistare una cartella portablocco è indispensabile valutare:
– l’uso a cui è destinato;
– il budget a disposizione;
– il tipo di modello;
– la fattura del modello.

Perché è importante valutare la fattura del modello?

Per quanto riguarda l’ultimo punto, sarebbe prudente effettuare una comparazione tra le varie possibilità per valutare il rapporto qualità-prezzo: dietro a un prezzo basso potrebbero celarsi materiali scadenti, cuciture deboli, o altri difetti di fabbricazione; del resto, un prezzo alto non è automaticamente indice di qualità, poiché il mercato della moda non è privo di speculazioni e, addirittura, di truffe.
Sui siti di shopping online il prezzo può oscillare tra i €2 e i €150, anche se è possibile trovarne di più cari. Spendendo tra i 20 e i 40 euro è possibile comunque trovare un buon prodotto, più che soddisfacenti le esigenze dei più.

Non solo un oggetto per sé

Il portablocco può rivelarsi anche un ottimo regalo per tante occasioni: compleanni, lauree o come augurio per l’inizio di una carriera. È un oggetto che può portare con sé un messaggio di stima, di affetto e di buon augurio e che, scelto accuratamente, può rispecchiare in pieno lo stile di chi lo riceve, facendo un’ottima figura per la sua semplicità e utilità.

Dove acquistarlo

Le cartelle portablocco possono essere acquistate in cartolibreria o, nel caso di prodotti più professionali e sofisticati, presso i negozi di accessori. Ci sono anche diversi siti di shopping online dove potrete trovare una scelta più ampia e comparare i modelli facilmente.