Miscellanea

Lavorare come barman: come fare?

Siete appassionati di cocktail e non vi piace solo berli ma anche farli? Vorreste trovare un impiego, anche stagionale, come barman o bar lady durante le tante feste private a Roma? Ci sono diversi modi per trovare spazio nell’ambiente dei party, trasformando una passione in qualcosa di più serio e remunerativo. Sappiate, infatti, che il mestiere di barman o bar lady – anche se faticoso, frenetico e in orari assurdi – è anche uno di quelli che può portarvi più soddisfazioni economiche, soprattutto se sarete in grado di aumentare costantemente le vostre capacità, seguendo il passo delle tendenze e curando il rapporto con gli avventori.

Iniziate aiutando in un pub

Soprattutto nel caso in cui siate appena usciti da scuola e vogliate iniziare ad essere indipendenti – per esempio per pagarvi gli studi universitari – l’idea di proporsi in un pub della vostra zona non è male. È ancora un livello basico del mestiere, ma inizierete a mettervi alla prova dietro ad un bancone, imparando a distinguere innanzitutto le tante tipologie di birre e di vini e poi imparando le prime miscelazioni. In un pub di livello medio solitamente le pretese non sono eccessive, i cocktail più richiesti sono limitati e per voi sarà un allenamento niente male.

Iscrivetevi ad un corso

Dopo esservi fatti un po’ le ossa, abituandovi anche ad orari serali/notturni, forse è il momento di passare ad uno step più serio: un corso professionale. Diffidate da coloro che vi promettono lavoro immediato, stanno solo alimentando false speranze. Concentratevi sull’aumentare le vostre capacità, studiate tutti i tipi di cocktail e le decine di tecniche per miscelare gli ingredienti, imparate a calcolare le quantità e a maneggiare shaker e bottiglie con agilità.

Puntate all’originalità

Se l’obiettivo è farvi assumere da un grande locale notturno, magari una prestigiosa discoteca di Roma con migliaia di clienti ogni week-end, allora dovete creare il vostro personaggio, allenarvi per essere ottimi dialogatori con il pubblico, abili nello stupire gli avventori. Siate multitasking, abbiate memoria, imbastite il vostro personale show: la gente vi apprezzerà, si ricorderà di voi e il vostro datore di lavoro vi considererà una risorsa irrinunciabile.

Una volta superate queste tre fasi, se avete la stoffa sarete già diventanti barman o bar lady di talento – e una grande mano ve la darà la bella presenza – quindi non vi resta che crearvi il giro giusto: discoteche, grandi pub, ma anche le feste private. Allargate i vostri orizzonti, sempre.