Miscellanea

Abbigliamento moto: sempre più “in” grazie alle serie tv

C’era una volta Marlon Brando nel film Il Selvaggio, alla guida della sua gang Black Rebel Motorcycle Club, e se si pensa all’accoppiata cinema – moto, il pensiero corre inevitabilmente al cult movie Easy Rider, vero e proprio inno alla libertà, ancora oggi amato dalle generazioni più giovani – nonostante siano passati ormai quasi 50 anni (era il lontano 1969). Anche grazie a questo retaggio cinematografico, l’abbigliamento moto è entrato nella moda.

La moto è da sempre sinonimo di libertà e, per estensione, di uno stile di vita anticonvenzionale quando non addirittura trasgressivo. Il motociclista come personaggio “borderline” ha sempre fatto parte dell’immaginario collettivo, tanto che proprio dopo l’uscita de Il Selvaggio, la casa motociclistica britannica Triumph protestò per l’uso delle motociclette nel film, perché potevano venire associate a personaggi non proprio positivi…

E del resto il personaggio di Brando, che sfoderava un atteggiamento da duro, è quello del classico giovane coraggioso e insofferente delle autorità: fu lui a influenzare (insieme all’indimenticabile James Dean di Gioventù bruciata) la nascente cultura giovanile e poi l’iconografia dell’universo rock, che difatti con quello dei motociclisti presenta più di qualche affinità elettiva.  

Ma non di soli film vive l’appassionato di moto: impossibile non citare la serie tv Sons of Anarchy, trasmessa dal 2008 al 2014 e ambientata in California. Uno show partito un po’ in sordina ma poi sempre più amato e in grado di guadagnarsi un seguito di milioni di appassionati, grazie a una trama ben articolata e mai scontata, a una recitazione di alto livello e a personaggi dal carisma straordinario.

Anche in questo caso si ripete l’equazione moto/personaggio borderline: nessuno dei protagonisti di Sons of Anarchy, come è facile evincere dal nome, brilla per virtù come correttezza e mansuetudine… si tratta di personaggi che non si piegano alle regole e che non esitano a ricorrere anche alla violenza più estrema pur di ottenere ciò che vogliono, in primis per proteggere chi fa parte del gruppo e ne condivide gli ideali.

Ma oggi la pruderie di un tempo non esiste più: ecco perché nessuna casa motociclistica e nessun negozio di abbigliamento moto sentirebbe mai l’esigenza di dover sconfessare qualsiasi riferimento più o meno casuale… anzi, il look da biker spopola anche in virtù degli amatissimi personaggi di Sons of Anarchy. E del resto chi non vorrebbe copiare il look da bello e dannato di Jax Teller, il tormentato protagonista della serie tv d’oltreoceano?

Che siate veri centauri nel più profondo dell’animo o semplicemente in cerca di un look più tenebroso e ribelle del solito, affidatevi a un negozio online affidabile e bene assortito per fare l’acquisto su misura per voi: un’ampia scelta di abbigliamento moto soddisferà tutte le vostre esigenze.