Miscellanea

Funerali, qual è la musica scelta

Funerali, qual è la musica scelta

La musica durante un rito funebre, generalmente, ha lo scopo di accompagnare la cerimonia ed alleviare, nei limiti del possibile, il dolore del momento e la drammaticità dell'evento. Diverse le fasi in cui è possibile effettuare l'avvio dei brani, dall'entrata nella chiesa degli addetti delle onoranze funebri Roma o di qualsiasi altra località con la bara, fino alla sua uscita dall'edificio religioso, passando per gli intermezzi durante la funzione stessa.

Naturalmente, bisogna sempre scegliere della musica adatta al contesto ed al tipo di funerale, se laico o religioso. In questo, si può essere aiutati nella scelta sia dai religiosi della struttura che ospiterà le esequie e sia dalle stesse agenzie funebri, come ad esempio la Cattolica San Lorenzo, che possono fornire consigli utili dall'alto della loro esperienza. Cerchiamo tuttavia di capire quale sia la musica migliore e più adatta o scelta nei diversi contesti

La musica durante le esequie religiose

Generalmente, in questo tipo di funerale, è la stessa chiesa che decide i brani o comunque ne limita molto la scelta. Di solito, si prediligono canti gregoriani e musica religiosa, tuttavia alcune volte viene lasciato spazio anche a quella classica, mentre altri tipi di brani, magari più profani, sono molto più rari. E limitati sono anche i compositori prescelti, di solito sono anche tra i più rappresentativi e celebri nel loro settore.

Tra i classici, nel caso, si può scegliere Schubert col suo "Ave Maria" oppure qualche dolce melodia di Bach o Chopin. Più intensi sarebbero invece il "Requiem" di Mozart o Verdi, mentre Vivaldi con l'autunno o l'inverno delle sue "Quattro stagioni" sarebbe decisamente una scelta particolare. Tra le musiche non classiche, spesso si opta per qualche bel brano di Ennio Morricone oppure di Nino Rota o, ancora, di Riz Ortolani.

La musica durante le esequie laiche

In questo caso, vi è maggiore libertà nella scelta dei brani da eseguire e spesso si opta per quelli più cari al defunto, anche se sempre si cerca di adattarli al contesto. E questo tipo di musica spesso viene eseguita da qualche musicista chiamato per l'occasione. La gamma può spaziare da quella classica fino a quella pop, passando per musica da film. Più rari invece sono gli eventi funebri in cui si scelgono altri generi di musica.

Tra i più eseguiti vi sono sempre Mozart, Beethoven o Chopin, ma non mancano Robbie Williams col suo "Angels" oppure Frank Sinatra con il classicissimo "My way" o ancora il bellissimo brano "Over the rainbow". Un'ottima via di mezzo tra classici e pop è fornita anche dai brani di Ludovico Einaudi o Giovanni Allevi. Spesso vengono eseguite anche composizioni di musica da film, tratti sempre da opere di Morricone o Rota.  

Post Comment