In Evidenza Moda e Design

Loft con scale interne: quando è la soluzione giusta

Il loft con scale interne è certamente una valida alternativa a tante soluzioni abitative comuni: uno spazio perfetto per uno showroom e per il co-working.

Tra le varie soluzioni abitative, certamente, una delle più affascinanti è il loft: un ampio spazio, generalmente molto arioso, che talvolta può constare anche di un soppalco. Esso ha delle peculiarità che possono renderlo molto funzionale per determinate esigenze personali e professionali. Di seguito stileremo un piccolo elenco di pregi che possa aiutare la valutazione di chiunque sia incline a scegliere questa soluzione.

Il loft con scale interne: una soluzione pratica e comoda

Il loft è una soluzione abitativa perfetta per chi, necessitando di indipendenza, vuole andare a convivere o a vivere da solo. L’assenza di stanze, infatti, può rendere la convivenza con un compagno o con coinquilino divertente e rafforzare i legami in maniera considerevole. Inoltre la comodità di avere tutto ciò che è necessario in un unico spazio, rende il loft una alternativa molto comoda, pratica e funzionale.  Dal punto di vista professionale, inoltre, tale soluzione abitativa iene spesso preferita ad altre in quanto essa, se utilizzata come spazio di co-working e arredata con scrivanie, sedute e lampade giuste, può risultare davvero pratica. Basta pensare a tutti gli studi fotografici, alle agenzie e agli showroom che, avendo più aree e divisioni al loro interno, quasi sempre scelgono il loft in luogo degli uffici tradizionali. In qualche caso, tuttavia, questi spazi necessitano anche di scale interne con accesso ad un soppalco dove organizzare un magazzino in cui riporre abiti, l’attrezzatura fotografica e qualsiasi tipo di oggetto che non si voglia avere in vista.

Il loft: quando e perché è la scelta giusta

Questa tipologia di abitazione, generalmente ubicata fuori città, in ex magazzini, box o depositi, deve necessariamente rispondere, in termini di legge, a regole urbanistiche ben precise: per prima cosa è importante controllare la destinazione d’uso che deve essere di tipo abitativo; in secondo luogo la normativa deve prevedere la possibilità di costruire un soppalco che non sia pericoloso a causa di cavi o tubature in vista. Anche l’impianto di riscaldamento deve, infine, essere a norma e potente, poiché gli spazi molto ampi di cui il loft si caratterizza hanno bisogno di essere ben riscaldati. Gli aspetti da valutare, come si vede, sono molteplici ma la scelta ponderata del giusto loft può portare grandi benefici a chiunque voglia procedere con l’affitto o con l’acquisto di questi spazi che, nati negli anni Sessanta a New York e ancora oggi in gran voga negli Stati Uniti e in moltissime altre città europee, sono molto particolari e affascinanti.