I dati del Silv (Sistema informativo lavoro veneto) ricavati dalle comunicazioni obbligatorie delle imprese e disponibili fino al 30 settembre tracciano, su base annua, un bilancio negativo: il saldo tendenziale delle posi­zioni di lavoro dipen­dente (al netto del lavoro domestico e del lavoro intermittente) a fine settembre 2013 risulta pari a -17.200 unità. La dinamica dei flussi segnala una ulteriore, anche se modesta, contrazione delle assunzioni e un incremento delle cessazioni. In sostanza possiamo affermare che a partire dall’estate del 2012 la dinamica delle posizioni di lavoro dipendente riflette un trend di calo costante, al netto dei fattori stagionali, stimabile attorno …

Per la popolazione femminile è sempre più difficile conciliare maternità e lavoro: in Italia le donne lavoratrici sono solo il 46% contro il 58% della media europea, e il 27%, una su quattro, lascia l’impiego dopo l’arrivo del primo figlio. In concomitanza del lancio di Gynefam Mamma, integratore multivitaminico e multiminerale per la gravidanza, Effik, […]