Agevolazioni per startup: Telecom Italia lancia l’albo dei fornitori “WCAP Verified”

Segnaliamo questa News by:

Working Capital Accelerator » Blog:

Agevolazioni per startup: Telecom Italia lancia l’albo dei fornitori “WCAP Verified”

Uno dei principali problemi per una startup è vendere i propri prodotti alle grandi aziende. Per questo motivo da quest’anno Telecom Italia lancia l’ albo dei fornitori “WCAP Verified” cui accederanno le startup vincitrici di tutte le edizioni del programma dal 2009 ad oggi.  Dalle startup che hanno ricevuto un grant a quelle pre-incubate, incubate e finanziate, senza dimenticare ovviamente i progetti che saranno protagonisti quest’anno. All’albo accederanno inoltre le idee imprenditoriali presenti all’interno del repository che Telecom Italia  selezionerà perchè particolarmente interessanti in ottica  di business opportunities interne.

Un’albo veloce e dedicato per diventare fornitore Telecom Italia senza passare per le procedure di accreditamento solitamente richieste, che abbatte i cosidetti transaction cost. Un’idea che crea un ponte tra innovazione creata dalle startup e visione di business orientata al futuro targata Telecom.  La notizia è stata annunciata dall’amministratore delegato di Telecom Italia Marco Patuano durante la presentazione di #wcap 2013. L’azienda ha inoltre creato un basket a sei zeri:

“Se una delle nostre business unit decide di utilizzare i servizi di una delle startup di Working Capital avrà accesso a un budget dedicato di 100 mila euro” ha spiegato Marco Patuano.

È questa la principale novità del programma di quest’anno, che ci vede presenti anche fisicamente in tre città: Milano, Roma e Catania. Presto ne aggiungeremo un’altra al Nord e una al Sud, come ha svelato Patuano. I nostri acceleratori accoglieranno startup che saranno seguite da mentor. Tra i mentor: Salvo Mizzi (fondatore di Working Capital), Fabio Lalli (CEO di IQUII), Gianluca Dettori (fondatore di dPixel) e Antonio Perdichizzi (CEO di Tree e Presidente dei Giovani imprenditori di Confindustria Catania).

Quest’anno Working Capital metterà a disposizione grant d’impresa per trenta startup: sono 25 mila euro senza alcuna richiesta di equity o altro in cambio.

Per presentare i progetti c’è tempo fino al 30 settembre 2013 ma chi vuole partecipare al programma di accelerazione deve candidarsi entro il 30 maggio 2013.

C’è un’altra innovazione importante. Da quest’anno tutte le startup ammesse a Working Capital saranno incluse in un Repository a cui avranno accesso investitori italiani e stranieri. Per i progetti selezionati è un’opportunità in più di entrare in contatto con realtà internazionali come la Kauffman Society, i fondi d’investimento Principia SGR e Innogest SGR, con l’acceleratore Nana Bianca e le piattaforme di crowdfunding Siamo Soci ed Eppela, tutti partner di Working Capital nell’avventura 2013.

<!– PHP 5.x –>

Per questo post si ringrazia:

Working Capital Accelerator » Blog

e vi invitiamo a continuare la lettura su:

Agevolazioni per startup: Telecom Italia lancia l’albo dei fornitori “WCAP Verified”

Agevolazioni per startup: Telecom Italia lancia l’albo dei fornitori “WCAP Verified”

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi