Come aprire un Nail center in Italia

In un momento dell’anno in cui risulta sempre più importante apparire in un certo modo si trovano tantissime offerte dai centri estetici: pulizia della pelle, manicure e pedicure, massaggi e tantissime altri servizi importanti per la cura della propria immagine. Un attività che sicuramente sarà saltata all’occhio da molti sono i Nail Center: dei centri estetici prettamente incentrati sulla cura e sulla decorazione delle unghie. Ma come aprire un nail center? Di seguito una piccola e utile guida!

L’abilitazione nella professione

Ormai è risaputo che la donna deve apparire in un certo modo sia in ambito lavorativo che non, ecco che anche le mani e le unghie hanno una certa importanza in quanto oggi rappresentano un vero e proprio biglietto da visita molto importante da un punto di vista sociale, basta pensare sia al gesto di stringere la mano per conoscere nuove persone e sia che  sono sempre visibili d’estate come d’inverno.

Oggi, aprire un Nail center in Italia potrebbe essere una buon idea e una buona fonte di guadagno, l’importante è essere alla portata e conoscere tutte le tecniche necessarie a curare, modificare e decorare le unghie. Per questo esistono tantissimi percorsi per imparare quest’arte: corso professionale di ricostruzione unghie a Roma, corsi di cura di base delle mani, corsi di estetista in generale e tantissimi altri.

Il primo passo per aprire un centro professionale unghie è quindi proprio quello di procurarsi l’abilitazione quindi o si studia per diventare onicotecnici oppure un altra possibilità è quella di frequentare un buon corso di specializzazione. Una volta conseguita l’abilitazione, bisogna recarsi alla Camera del Commercio nell’Albo dell’Artigiano e aprire una Partita Iva con codice di riferimento 93.05.0.

Gli investimenti necessari

Per aprire un Nail Center bisognerà trovare un locale degno per questa professione, piccolo o grande a seconda delle proprie esigenze e prospettive. Considerando che potrebbe servire una ristrutturazione, i prodotti di qualità, e circa 600 euro per le utenze, potrebbe servire un investimento in denaro non indifferente dai 30 ai 50 mila euro.

Nonostante le spese iniziali, un Nail Center potrebbe avere un fatturato ed un guadagno annuo davvero interessante se si ha un buon giro di clienti. Insomma aprire un Nail Center potrebbe essere un buon investimento considerando l’alta richiesta da parte dei clienti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi