La comunicazione aziendale interna strumento di efficienza

La comunicazione mette in relazione le parti di un sistema, definisce connessioni che gli danno un valore nuovo. La comunicazione interna è parte costituente dell’organizzazione, il tessuto connettivo senza il quale non è possibile mettere in relazione le persone, costituire funzioni, attivare processi, interagire con i contesti. 

Le rappresentazioni della comunicazione interna: gli ambiti di intervento trovano la loro visibilità in alcune rappresentazioni della comunicazione interna che rendono più semplice il loro riconoscimento e la progettazione del migliormento. 

La comunicazione funzionale: è la comunicazione necessaria all’organizzazione per produrre risultati rispetto agli obiettivi che si è data. La comunicazione funzionale definisce i processi, le loro fasi, i bisogni dell’informazione e relazioni in ingresso e in uscita, gli strumenti, gli eventuali software e moduli utilizzati, il contenuto informatico, relazionale funzionale o disfunzionale prodotto dall’ambiente. 

La comunicazione professionale: è la comunicazione finalizzata al riconoscimento, alla definizione e al mantenimento di status, al potenziamento delle competenze dei vari ruoli professionali. Definisce i soggetti per tipologia professionale, bisogni e aspettative. 

La comunicazione gerarchica: è la comunicazione che serve a definire la mappa delle responsabilità e del riconoscimento di status nell’organizzazione.  

La comunicazione relazionale: è affidata, per lo più a modalità informali, definisce il riconoscimento, l’appartenenza, la risposta ai bisogni sociali delle persone. È connessa con i caratteri individuali, con i bisogni e le aspettative personali, ed è influenzata dalla cultura aziendale, dall’ambiente di lavoro. 

La comunicazione dell’innovazione: è la comunicazione che favorisce l’apertura ai contesti, lo scambio e l’acquisizione dell’innovazione. È determinata dalla cultura aziendale, dalle caratteristiche di apertura o di resistenza al cambiamento delle persone, dalla presenza di reti territoriali o settoriali, dalla comunicazione professionale, dal mercato del lavoro delle figure professionali , dagli obiettivi strategici. 

La comunicazione interna deve essere concepita come elemento fondante della struttura organizzativa . Senza la comunicazione è impossibile che le parti di un sistema organizzativo possano funzionare: essa, infatti, si propone cine espressione, veicolo e come contesto per facilitare gli scambi all’interno del sistema e tra le parti interessate. 

Compito della comunicazione interna è quello di fare da snodo di informazioni e dati ma anche di relazioni e rapporti tra i diversi soggetti interessati. 

In questo modo la comunicazione interna permette all’organizzazione di raggiungere livelli di efficienza ed efficacia molto alti, con l’effetto positivo di ottenere gli obiettivi prefissati in modo meno dispendioso e più immediato. 

La comunicazione interna promuove la cultura d’impresa; attraverso tutti i suoi mezzi, strumenti, le persone coinvolte si abituano gradualmente ad un modo di lavorare sempre più connesso alle evoluzioni del sistema in cui operano e collegato all’esterno alle modifiche che il mercato richiede.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi