Oli essenziali e bambini: ecco quando e come utilizzarli

Si possono usare gli oli essenziali con i bambini? Quali sono le accortezze da mettere in atto per beneficiare della potenza della natura concentrata in queste profumatissime boccette? Come si legge sul blog di aromaterapia gli esperti confermano che gli oli essenziali siano benefici anche per i più piccoli, nel rispetto di certe accortezze e del buon senso. Ecco tutto quello che devi sapere.

Le garanzie degli oli essenziali

Gli oli essenziali sono concentrati naturali, biologici o puri al 100% che emanano un odore molto intenso e persistente. Affinché questo possa essere davvero gradevole e benefico occorre prestare attenzione al dosaggio. In pratica l’olio essenziale si utilizza pochissime gocce alla volta proprio perché è un potentissimo concentrato di profumi, sensazioni e natura. I principi attivi non devono essere dispersi dalla boccetta, per cui ricorda sempre di chiuderla, soprattutto se hai in casa bambini fin troppo curiosoni.

Una volta scelta la fragranza ideale potrai decidere tu come utilizzarli, sapendo che ogni pianta o fiore porta con sé uno o più benefici per te e per il tuo piccolo. Di solito i bambini hanno le vie respiratorie deboli, soprattutto quando sono piccoli. Magari hanno disturbi come coliche, dolore ai denti e piccoli fastidi che gli oli essenziali aiutano a combattere. Ovviamente per qualsiasi problematica di salute bisogna parlare con il medico me gli oli essenziali non interferiranno con eventuali cure mediche, semmai aiuteranno a trovare presto il benessere.

Come si usano con i bambini?

Di solito con i bambini gli oli vengono usati durante il bagnetto o in diffusione ambientale, tramite l’utilizzo di un elettrodomestico apposito. Alcuni oli sono adatti anche per coccole e massaggi, soprattutto l’olio essenziale di mandorle. I modi per utilizzarli, come vedi, sono parecchi. Ciò che conta è trovare quelli più adatti alla crescita sana e forte come lavanda, camomilla, rosa e mandorle. L’uso ambientale favorirà il benessere di tutta la famiglia ma potrai sbizzarrirti anche con le pulizie ed il bucato perché gli oli essenziali sono sempre utilissimi in casa e benefici per la salute.

Prova l’olio essenziale di lavanda

In particolare l’olio essenziale di lavanda è quello più adatto ai bambini. Lo potrai utilizzare per il bagnetto serale in modo da rilassarle e favorire un sonno ristoratore. Il bambino con la lavanda tende a dormire meglio, anche quando è appena nato. L’olio essenziale di lavanda è uno degli estratti più delicati che potrai provare e per cui beneficerai della sua potente azione calmante e lenitiva.

Per questo le varietà adatte all’uso sulla pelle sono in grado di calmare i fastidi della dermatite e farla passare più in fretta. L’olio essenziale di lavanda è utile anche per contrastare i disturbi tipici dei bambini come coliche e raffreddori e per attenuare il disagio che questi disturbi provocano nei loro delicati corpicini.

Qualche goccia in un fazzoletto da poggiare sotto al cuscino di mamma e papà, invece, favoriranno il sonno attenuando tensioni muscolari e stress. Dormire bene , dopotutto, è importante anche per i genitori perché aiuta ad affrontare in modo più sereno le fatiche dell’accudimento, soprattutto nelle prime fasi di vita del piccolo.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi