Salvo Mizzi: Elogio della Burocrazia. Ovvero, istruzioni per amarla.

Come tutti i makers nutro una istintiva diffidenza verso il termine Burocrazia. In Italia il termine è associato molto spesso a un altro Totem, la Pubblica Amministrazione. Soltanto a nominarla senti intorno a te il peso  della storia (a volte pure della cronaca, anche giudiziaria) e una sequenza di immagini: …

Notizia recente da:

Che Futuro! » Startup Italia:

Salvo Mizzi: Elogio della Burocrazia. Ovvero, istruzioni per amarla.

Come tutti i makers nutro una istintiva diffidenza verso il termine Burocrazia. In Italia il termine è associato molto spesso a un altro Totem, la Pubblica Amministrazione. Soltanto a nominarla senti intorno a te il peso  della storia (a volte pure della cronaca, anche giudiziaria) e una sequenza di immagini: uscieri immoti senza  età, interminabili corridoi romani, scorci di architetture umbertine o del ventennio, grisaglie fruscianti, porte che si chiudono senza emettere suoni. Insomma, la Tecnica eccelsa del Nulla che accade, del Nuovo che invecchia in qualche istante, l’Arte di prendere Tempo, finché il Tempo e la sua inquieta cugina Urgenza si addormentano sfiniti.

Poi ho messo da parte tutto questo e ho ripensato a un Ted talk strepitoso, che mi ha fatto cambiare idea.

In parte. Dunque, se non volete cominciare ad amare la Burocrazia e non vi servono le Istruzioni per amarla e smontarla, NON guardatelo (Cliccate qui per guardarlo).

Sostiene Sugata Mitra (ricercatore indiano e TED Prize 2013) che le cose, riguardo la Burocrazia, vanno guardate in altro modo. Proviamo a seguirlo.

La tesi è affascinante. In assenza delle comunicazioni, di Internet e del Computing, che modo aveva l’Impero britannico per dominare il mondo, battendo il Tempo e lo Spazio? Come connettere e amministrare e dare unità di governo da Londra all’India, dal bush australiano alla east coast americana?

La risposta è: Human Computing, umani che funzionano come macchine, connessi tra loro da Procedure costanti. Per questo è nata la Burocrazia, dice Mitra. E per questo servivano esseri umani simili tra loro, educati allo stesso modo, plasmati dalle stesse virtù. Ripetere il compito, reiterare la pratica, comprimere le emozioni, trovare soddisfazione nell’eterno accadere dell’uguale. Formattati dal sistema educativo vittoriano (probabilmente la prima manifestazione di MS Dos nella Storia recente) i nostri Human Computers hanno eretto un Impero e creato quel sistema operativo che è la moderna Burocrazia.

Partendo da qui, adesso allargate lo sguardo. Oggi possiamo liberare milioni di Burocrati dalla schiavitù dello Human Computing. E possiamo liberare la Pubblica Amministrazione dalla ripetizione del Nulla che accade. Esiste Internet e il Computing sta per diventare quantico: il mondo digitale sta creando una straordinaria occasione di libertà. E può attivare energie, restituendo alla PA il ruolo di generatore di senso e crescita: non c’è più un Impero da costruire, ma c’è un Paese, il nostro, che deve tornare a crescere. Così se la nostra Burocrazia – che genera ancora oggi oltre il 60% del PIL italiano – dedicasse Risorse e Spazio e Attenzione alle nuove imprese e alle cd startup, la PA potrebbe d’incanto essere un formidabile fattore di produzione. Perché non ci proviamo?

La proposta è sul tavolo e ne discutiamo da settimane con Riccardo Luna, Roberto Sambuco, Fabio Lalli e molti giovani o meno giovani Innovatori, come il Geek Master Alessio Biancalana o Simone Cicero di Hopen e Opencamp. Alessio e Simone hanno lanciato un concept perfetto: Open is the New Normal.

Nel mondo di Internet e del Digitale, la nuova Norma è APRIRE. La devianza è Chiudere, perché non serve a vivere e non serve a crescere.

E dunque? Albo Veloce nella PA per accreditare le startup innovative (come fatto Da TI con Wcap), incentivi di budget per le PA che adottano soluzioni di Albo Veloce. E un grande progetto paese, un Code for Italy, in cui evangelisti e smanettoni digitali diffondono competenze all’interno della Burocrazia, della PA e nelle grandi e piccole aziende italiane per liberarle da se stesse e dal declino. Si può fare e dobbiamo provare a farlo.

All you need is Nerd, come disse Alessio, di anni 22.

Roma, 7 giugno 2013

SALVO MIZZI

Il testo di questo post è stato estratto da StartupItalia!, la piattaforma degli innovatori italiani

Per questo articolo ringraziamo:

Che Futuro! » Startup Italia

e vi invitiamo a continuare la lettura su:

Salvo Mizzi: Elogio della Burocrazia. Ovvero, istruzioni per amarla.

Salvo Mizzi: Elogio della Burocrazia. Ovvero, istruzioni per amarla.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi