Expo, dal tunnel dei profumi all’enoteca con 1.400 etichette

Expo tributa il giusto onore al vino con un grande spazio completamente dedicato al prodotto made in Italy. Quest’angolo si trova all’interno di Padiglione Italia e occupa duemila metri di superficie, racconta lo stretto rapporto che c’è tra l’Italia e il vino. Il padiglione dedicato è stato battezzato ‘Vino, taste of Italy’. Il sito doveva essere carico di effetti speciali e di gadget futuristici, ma l’installazione definitiva, curata dall’architetto Italo Rota (tra i suoi lavori: Museo del Novecento di Milano,…

Mondiali 2014 e alimentazione: dalla dieta degli Azzurri a quella dei tifosi

Quello che gli Azzurri mangiano a tavola, per essere scattanti e sempre in forma, rimane in buona parte un mistero. Ma qualcosa della ricetta vincente, custodita dalle due nutrizioniste, Elisabetta Orsi e Veronica Nardi, che sono partite insieme agli atleti della Nazionale per vigilare scrupolosamente sui loro pasti, è trapelato proprio da parte di una delle esperte, intervistata in Brasile da LaPresse. I più attenti sapranno già che i nostri calciatori mangiano rigorosamente cibi made in Italy, come dimostra la…

Expo, l’allarme di Dalla Chiesa sulla ‘ndrangheta. Pisapia: “Sono tranquillo”

Mentre proseguono i lavori per l’Expo 2015, l’ombra delle infiltrazioni della criminalità organizzata torna ad allungarsi sull’Esposizione che aprirà i battenti a Milano tra meno di nove mesi. Dopo la bufera giudiziaria che ha investito i lavori dell’Esposizione Universale nelle scorse settimane, tocca a Nando Dalla Chiesa, sociologo che conosce bene le dinamiche della criminalità organizzata e che oggi presiede il Comitato antimafia costituito dal Comune di Milano, lanciare un avvertimento chiaro: nei lavori correlati a Expo ci sono ancora…

Milano: l’avvio della secessione, l’Aler via dalla Regione

La secessione si è finalmente realizzata: Milano contro il resto della Lombardia. Nel senso che le case popolari del Comune guidato da Giuliano Pisapia escono dall’Aler, l’azienda regionale sotto la gestione di Roberto Maroni e del presidente Gian Valerio Lombardi (l’ex prefetto di Milano che diceva che la mafia qui non esiste e che accoglieva in prefettura l’olgettina Marysthell Polanco, facendole parcheggiare l’auto nel cortile interno). Nel marzo scorso, in questa rubrica scrivevamo: l’Aler non va riformata; va azzerata, rasa…

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi