Tecnologia e Made in Italy: i monitor industriali capacitivi

La scelta di una azienda di produzione o di fornitura  italiana è fondamentale quando si ha necessità di avere garanzie sulla continuità e stabilità della fornitura: la produzione di monitor industriali rappresenta un vanto per la tecnologia italiana ed una certezza di continuità per il costruttore di apparecchiature industriali.

Lo sviluppo di sistemi automatici industriali ha, in Italia, una culla di alta tecnologia che pone richieste ben precise di continuità della fornitura di tutti i componenti . Con lo sviluppo delle modalità di interazione fra operatore e macchina, da diversi anni trova spazio nell’industria l’utilizzo di monitor touch screen, ed i monitor di tipo capacitivo sono la scelta preferenziale in ambito industriale.

I touch screen capacitivi, infatti, offrono maggiore robustezza, maggiore luminosità, maggiore durata rispetto ai più diffusi touch resistivi.

Il principio di funzionamento dei due tipi di monitor è infatti diverso ed è proprio in questa differenza di tecnologia nella responsività che si trova la spiegazione della maggiore affidabilità, specie in ambito industriale, dei touch screen capacitivi.

I touch resistivi sono infatti formati da due sottili membrane: premendo con un dito o con un qualunque oggetto la membrana superiore, si varia la resistenza di una specifica zona dello schermo, permettendo dio identificare la pressione,

Viceversa, i touch  screen capacitivi sfruttano  la variazione della capacità dielettrica, caratteristica tipica dei condensatori, direttamente sul vetro dello schermo, esternamente ricoperto da uno strato di ossido metallico (ITO) poi ricoperto da un vetro protettivo (da 0,3 a 6mm. Di spessore a seconda della applicazione) anche chiamato “cover lens”.. Il tocco di un materiale condutture, o di un dito, varia la capacità superficiale del monitor (anche se prptrttp), cosa che permette di leggere la posizione del tocco. .

È facile quindi capire come i monitor industriali capacitivi rispondano in maniera più adeguata alle necessità proprie delle installazioni in ambito industriale.

Per contro, lo sviluppo dei monitor industriali è dedicato ad un mercato che, oltre ad essere più esigente, è anche numericamente più ridotto rispetto al mercato dei monitor per la grande diffusione.

La scelta di un’azienda locale per la produzione o per la fornitura risponde a diverse esigenza, non ultima la garanzia di una affidabilità della fornitura, che per numeri non eccessivamente grandi, costringe anche il produttore ad inseguire le grandi aziende, che hanno un target diverso e difficilmente forniscono una continuità nella fornitura e, a volte, rendono difficile mantenere la compatibilità con versioni precedenti dello stesso prodotto.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi