Terre di Cosenza Siaft Wine 2013: aziende soddisfatte delle opportunità d’affari

La Dop Terre di Cosenza piace ai buyer esteri. Colloqui proficui per le ventitre piccole e medie aziende vitivinicole che hanno partecipato al Siaft Wine organizzato dalla Camera di Commercio di Cosenza, con la collaborazione dell’azienda speciale Promocosenza. Le aziende provenienti da Puglia, Basilicata, Sicilia, Calabria hanno incontrato a Palazzo del Capo, a Bonifati, i buyer della Polonia, del Canada, della Germania, della Francia e del Giappone con l’obiettivo di potenziare i rapporti commerciali e le esportazioni. «Un vino dalle caratteristiche uniche che ha un impatto forte. Noi abbiamo già diversi contatti con voi calabresi e speriamo …

Terre di Cosenza Siaft Wine 2013: aziende soddisfatte delle opportunità d’affari

La Dop Terre di Cosenza piace ai buyer esteri. Colloqui proficui per le ventitre piccole e medie aziende vitivinicole che hanno partecipato al Siaft Wine organizzato dalla Camera di Commercio di Cosenza, con la collaborazione dell’azienda speciale Promocosenza. Le aziende provenienti da Puglia, Basilicata, Sicilia, Calabria hanno incontrato a Palazzo del Capo, a Bonifati, i buyer della Polonia, del Canada, della Germania, della Francia e del Giappone con l’obiettivo di potenziare i rapporti commerciali e le esportazioni. «Un vino dalle caratteristiche uniche che ha un impatto forte. Noi abbiamo già diversi contatti con voi calabresi e speriamo di realizzarne altri, crediamo nella vostra onestà» ha commentato Yukari Umezawa buyer giapponese che ha partecipato al Siaft Wine.

Per l’ottimo lavoro svolto dallo staff dirigenziale ha espresso soddisfazione il presidente della Camera di Commercio Giuseppe Gaglioti. «Fino a qualche anno fa di vino si parlava solo in modo astratto – ha detto Gaglioti – mentre oggi Terre di Cosenza si sta affermando sui mercati nazionali ed internazionali perché il nostro vino è di alta qualità. Oggi qui ci sono alcuni tra i più importanti operatori economici ai quali mostriamo il meglio del vino calabrese». Plaude l’iniziativa l’assessore provinciale allo Sport e Turismo Pietro Lecce presente all’apertura dei lavori. «L’iniziativa messa in campo dalla Camera di Commercio è tra le più efficaci per valorizzare i nostri prodotti enogastronomici, fortemente connaturati con il nostro territorio» ha dichiarato Lecce. L’evento ha riscosso l’approvazione delle aziende vitivinicole che hanno avuto la possibilità di avvicinare i mercati internazionali, e che rispetto all’operato della Camera hanno dichiarato unanimemente: «Terre di Cosenza è entrata a far parte di un sistema che ha come obiettivi la promozione delle eccellenze calabresi e l’internazionalizzazione, fattori fondamentali per la crescita delle imprese».

ACCADEMIA DEL MAGLIOCCO
«Un vino eccellente che racchiude in sé la bellezza selvaggia e le contraddizioni di questa terra». Questo il giudizio unanime degli operatori commerciali. L’Accademia del Magliocco, già inaugurata a Verona durante il Vinitaly 2013 è stata presentata al territorio provinciale. La Camera di Commercio di Cosenza sta creando una struttura che si occuperà in modo esclusivo del Magliocco, risorsa che merita di essere valorizzata al meglio, risorsa di qualità che rappresenta il valore e le peculiarità del territorio.

PREMIO ORO DEI BRUZI
Tre aziende olivicole hanno ricevuto il premio “L’oro dei Bruzi”, che la Camera di Commercio di Cosenza assegna al miglior olio extravergine della provincia.
Premio per la categoria FRUTTATO INTENSO: “Società Agricola Doria con l’olio monocultivar Grossa di Cassano”, con la seguente motivazione: “Fruttato intenso di oliva verde con sentori di erba fresca, frutta e verdure acerbe. Nel retrogusto si riscontra l’erba aromatica ed il pomodoro. Amaro e piccante mediamente percepiti e persistenti. L’olio presenta un complesso quadro aromatico ed una notevole struttura che lo rende armonico”.
Premio per la categoria FRUTTATO MEDIO: “Azienda Agricola Diana con l’olio biologico Diana”, con la seguente motivazione: “Fruttato medio di oliva colta al giusto punto di maturazione con sentori di erba di sfalcio ed erbe aromatiche accompagnate da frutta e verdure. Amaro e piccante mediamente percepiti e persistenti ben si sposano con il quadro aromatico complesso e strutturato tale da renderlo armonico”.
Premio per la categoria FRUTTATO LEGGERO: “Azienda Agricola Feraudo Adelaide con l’olio biologico Poggio Paturso”, con la seguente motivazione: “Fruttato leggero di oliva verde caratterizzato da una buona presenza di erba di sfalcio ed erbe aromatiche. Al gusto è presente il cardo e le verdure acerbe accompagnate da una media presenza e persistenza dell’amaro e del piccante”.

Press Office Elvira Madrigrano

Per questo post ringraziamo:

VINO ITALIANO – BEST ITALIAN WINE

e vi invitiamo a continuare la lettura su:

Terre di Cosenza Siaft Wine 2013: aziende soddisfatte delle opportunità d’affari

Terre di Cosenza Siaft Wine 2013: aziende soddisfatte delle opportunità d’affari

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi